IL PROGETTO : IL SISTEMA DI CONTROLLO

IL PROGETTO : IL SISTEMA DI CONTROLLO

Crediamo che ogni azienda sia diversa dalle altre, e che quindi meriti un sistema di controllo di gestione costruito su misura.
Ascoltiamo le esigenze dei clienti ed insieme a loro identifichiamo gli aspetti critici del business ; studiamo l’impianto contabile, i processi, la struttura informatica e le altre fonti presenti
in azienda e disegnamo la reportistica piu’efficace.
L’elaborazione periodica del reporting diventa quindi il punto di partenza per la discussione e il miglioramento dei fatti aziendali attraverso la condivisione delle informazioni e la
responsabilizzazione di manager e quadri verso gli obiettivi comuni.

Il processo di implementazione del sistema di controllo si articola in 5 fasi :

ANALISI DEI FABBISOGNI
Consiste in un’attenta analisi dei fabbisogni informativi dell’azienda, e quindi nella determinazione delle informazioni critiche per lo svolgimento del business.
Si svolge presso il cliente e richiede la partecipazione dei responsabili aziendali. Viene realizzata la mappatura dei principali processi operativi in essere.

ANALISI DEL SISTEMA INFORMATIVO
Anche questa fase viene condotta presso il cliente, con la collaborazione del responsabile amministrativo e di quello dei sistemi informativi.
L’analisi dell’impianto contabile (piano dei conti e centri di costo), dei dati quantitativi e storici e di tutte le altre informazioni gestionali identifica il patrimonio informativo già disponibile in azienda.
La mappatura e la valutazione delle fonti evidenziano le aree che necessitano di modifiche e miglioramenti a fronte dei bisogni espressi ; vanno inoltre identificate le risorse interne che
costituiranno l’interfaccia del nostro team durante il processo di implementazione e successivamente di alimentazione periodica del sistema.

PROGETTAZIONE
Si definisce il database di input – che verrà prodotto periodicamente dal sistema informativo aziendale e che alimenterà il sistema – e la struttura del reporting : in particolare :
– Dimensione (economica, patrimoniale, finanziaria),
– Viste (per natura, destinazione o per funzione aziendale)
– Livelli (gruppo, società, divisione, centro di costo, prodotto, commessa…)
– Dettaglio e contenuto della variabili di costo/ricavo
– Indicatori di performance (economici, di efficienza produttiva, livello di servizio….)
– Altri prospetti di dettaglio (volumi, fatturato, consumi MP, costo del personale etc.)
La piattaforma dei dati di output puo’ essere una applicazione evoluta di fogli elettronici oppure un applicativo ad hoc.
Si presenta quindi al cliente una simulazione completa di output.

IMPLEMENTAZIONE E TEST
Ottenuta l’approvazione del cliente, si procede a realizzare l’insieme delle matrici e degli algoritmi, a disegnare il layout dei prospetti e ad alimentare i database.
Seguono quindi una o due chiusure contabili (reporting mensile) di prova, in cui si verifica che i risultati siano coerenti e rispondenti alle specifiche.
In questa fase possono essere ancora apportate modifiche sostanziali.

RILASCIO DEL SISTEMA
Approvata la struttura e verificato il corretto funzionamento degli interfaccia e dei prospetti di output, il sistema è pronto per essere utilizzato periodicamente.
Nel corso dei primi mesi di elaborazione potranno essere progressivamente ottimizzati alcuni particolari nella struttura di output sino a raggiungere la forma definitiva di reporting.
A fronte di eventuali successive modifiche organizzative (filiali, centri di costo, prodotti, mercati ecc.) i prospetti potranno essere aggiornati in modo da rispecchiare esattamente la nuova struttura.

Controllopmi – consulenza direzionale      P. IVA 10893680966        www.controllopmi.it        email : info@controllopmi.it   mobile: 351/ 993-8511 – Privacy Policy